Produzioni

Fiabe, morte e miracoli

con Alberto Nicolino e Matilde Politi
scene e costumi Giuliana Di Gregorio
luci Claudia Borgia
produzione Teatro Biondo Palermo
dai 15 ai 17 anni (scuole medie superiori)

C’era una volta, a metà ’800 nel quartiere Borgo di Palermo, il figlio di un modesto marinaio che riuscì a diventare medico. Con un piccolo calesse correva di strada in strada per visitare i suoi pazienti. E, tra una visita e l’altra, appena poteva, tirava fuori carta e penna e scriveva.

Si chiamava Giuseppe Pitrè. La sua passione erano le tradizioni popolari: le raccoglieva, le organizzava e le studiava. Nell’arco di una vita, riuscì a organizzare una biblioteca ineguagliabile.

Lo spettacolo narra storie appassionanti e sconosciute ai più: la vita di un intellettuale sempre a stretto contatto col proprio tempo e col suo “popolo”, ma anche le fiabe, le tradizioni, i canti e il modo in cui Pitrè li raccolse.

Nicolino ha deciso di narrare la storia di Pitrè per tirarlo fuori dalle polverose biblioteche e fargli prendere un po’ d’aria, per tornare ad attingere, in modo nuovo, ad un patrimonio unico.

Parti del testo sono state elaborate nel corso di un workshop realizzato dal “Centro Fiaba e Narrazioni”, al quale hanno partecipato Pietro Giammellaro, Enza Piparo, Caterina Spina, Francesca Tesoriere, Luciana Zarini.

29
mar
mar
ore 21:00

Spettacolo
Sold OUT

30
mar
mer
ore 10:30

Spettacolo
Sold OUT

31
mar
gio
ore 10:30

Spettacolo
Sold OUT

1
apr
ven
ore 10:30

Spettacolo
Sold OUT

2
apr
sab
ore 17:30

Spettacolo
Sold OUT

3
apr
dom
ore 11:30

Spettacolo
Sold OUT

potrebbero interessarti
produzioni

AnimalAut è il primo traguardo di un progetto sulle “diversità” che il Teatro Biondo di Palermo promuove insieme alla Compagnia Teatrialchemici. Protagonisti dello spettacolo sono nove ragazzi autistici, affiancati dagli stessi registi e dall’artista Igor Scalisi Palminteri. Lo spettacolo prende spunto da La fattoria degli animali di George Orwell per mettere in scena il rapporto tra i padroni di una fattoria e […]