sala strehler
dal 10 al 21 aprile 2024
  vai al calendario

Ladies Football Club

di Stefano Massini
regia Giorgio Sangati
con Maria Paiato
scene Marco Rossi
costumi Gianluca Sbicca
luci Luigi Biondi
assistente alla regia Michele Tonicello
produzione Teatro Biondo Palermo / CTB – Centro Teatrale Bresciano
in collaborazione con Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa


In Ladies Football Club, rapsodia teatrale dal ritmo indiavolato, Stefano Massini, ispirandosi alle storie delle prime squadre di calcio femminili inglesi, fa rivivere in scena undici ritratti di donne, ciascuna con il proprio vissuto, tutte con una passione in comune: giocare a pallone. «Ci sono undici punti di vista diversi – spiega Massini – undici motivazioni profondamente diverse, undici ruoli diversi, undici linguaggi e immaginari diversi perché ognuno di questi undici personaggi porta una propria visione del mondo». A restituire in scena questa moltitudine di caratteri e sentimenti, una fuoriclasse del teatro italiano, Maria Paiato, che torna a collaborare con il Teatro Biondo, il CTB e Giorgio Sangati dopo il successo de Il delirio del particolare e Boston Marriage. È il 1917, in Europa infuria la Grande Guerra. In una fabbrica di munizioni di Sheffield, durante la pausa pranzo, un gruppo di operaie comincia a tirare calci a una palla. È l’inizio di un’avventura straordinaria, di un sogno che, tra mille difficoltà e ostacoli di ogni tipo, le undici donne porteranno avanti con incrollabile determinazione, conquistando l’affetto e il sostegno dei tifosi, a dispetto delle convenzioni, della morale e della religione. Ma con la fine della guerra, gli uomini, ritornati alle loro case, cercheranno di rimettere le “rivali” al loro posto: sarà l’inizio di una nuova battaglia. «Attraverso il punto di vista di una delle undici in campo – spiega il regista Giorgio Sangati – riviviamo il brivido delle partite: battaglie vinte o perse, in cui non sempre il risultato è quello indicato dal tabellone, così come non sempre il vero nemico è l’avversario in campo».
Iscriviti alla
newsletter!
iscriviti