sala strehler
dal 3 al 14 aprile 2019
  vai al calendario

La rondine

di Guillem Clua

traduzione Martina Vannucci
adattamento di Pino Tierno
regia, scene e video Francesco Randazzo
costumi Riccardo di Cappello
luci Salvo Orlando
musiche Massimiliano Pace
con Lucia Sardo e Luigi Tabita
produzione Teatro Stabile di Catania


Ne La rondine, ispirato all’attacco terroristico al Bar Pulse di Orlando nel giugno del 2016, nel quale morirono 49 persone, risuonano le tragedie del Bataclan di Parigi, del lungomare di Nizza, delle Ramblas di Barcellona e di tutta la follia omicida che ha seminato lutti e inquietudine nel mondo occidentale. L’autore si interroga sull’assurdità dell’orrore, sulle conseguenze dell’odio e sulle possibili strategie da adottare affinché la paura e lo sgomento non distruggano definitivamente le nostre anime.

Marta, un’inflessibile maestra di canto, riceve la visita di Matteo, che desidera migliorare la propria tecnica vocale per esibirsi ad una commemorazione dedicata alla madre scomparsa di recente. Man mano che la lezione procede, i due svelano a vicenda dettagli del loro passato, profondamente segnato da un attentato terroristico di matrice islamica. Nel teso confronto tra Marta e Matteo emergono verità nascoste e il desiderio di trovare risposte a domande cruciali sulle motivazioni della violenza terroristica, sulle vittime, sull’identità, la perdita, la fragilità e infine sulla pietas che ci accomuna tutti di fronte a un destino comune.

Iscriviti alla
newsletter!
iscriviti