altrobiondo
21 luglio 2019
  vai al calendario

Icaro


Castello di Maredolce

di Stefano Pirandello
riduzione e adattamento Sarah Zappulla Muscarà
musiche Mario Incudine
regia Mario Incudine
con Mario Incudine, Antonio Vasta, Manfredi Tumminello, Antonio Putzu, Giorgio Rizzo
produzione Asc

Posto unico €10


Una delle più sublimi vocazioni è quella rivolta al cielo, la vocazione al volo. Icaro rappresenta la voglia di conquistare il sole, la bramosia di toccare le vette più alte. Metaforicamente, queste vette si connettono con quelle della creatività, del successo, della ricerca del proprio posto nel mondo. Mario Incudine ripropone questo mito nella visione di Stefano Pirandello, ma anche nella propria visione, perché come Icaro anch’egli ogni giorno costruisce per sé nuove ali, intrecciate di canto e di poesia, col desiderio di avvicinarsi quanto più possibile al sole. Lo fa cercando dentro di sé il mistero dell’ispirazione, e quindi vola, guardando la terra dall’alto con il cuore, con l’immaginazione, con la sua vocazione e le suggestioni della sua musica mediterranea.

I versi di Stefano Pirandello, che già nei primi del Novecento l’autore avrebbe desiderato accompagnare con la musica, sono avvolti, come in una danza disciolta nell’universo, dalle musiche. Uno spettacolo di teatro-canzone che stravolge i canoni tradizionali, nel quale la musica diventa drammaturgia e prende il posto della parola, dando vita ad una dimensione intima ed epica.

Iscriviti alla
newsletter!
iscriviti