sala strehler
dal 10 al 21 gennaio 2018
  vai al calendario

C’era e c’era Giuseppe Schiera

di Salvo Licata

regia Enrico Stassi
con Salvo Piparo, Giovanni Valenza, Costanza Licata
e con Marco Macaluso (fisarmonica)
canzoni Costanza Licata
scene Elisabetta Giacone
aiuto regia Maria Teresa Coraci
produzione Teatro Biondo Palermo
in collaborazione con Associazione Culturale Kleis


Torna, in una nuova messa in scena di Enrico Stassi, l’omaggio di Salvo Licata al “cantore beffardo” della Palermo popolare degli anni del fascismo. Peppe Schiera era nato nella borgata di Tommaso Natale nel 1898 e sarebbe morto, dopo una vita di stenti, da poeta-guitto, poeta-di-piazza, nel bombardamento del 9 maggio ’43 davanti al rifugio antiaereo di via Perez.

«Ai toni trionfalistici dei giornali, cinegiornali e manifestazioni ufficiali dell’epoca – scrive Licata – Schiera opponeva un controcanto, tutt’altro che sommesso, fatto di sberleffi e della più cruda realtà quotidiana. Per questo suo modo irriverente, conobbe i rigori del regime: olio di ricino, manganello e frequentissimi soggiorni in camera di sicurezza». Salvo Piparo reinterpreta, con la sua incontenibile verve, le irriverenti “sparatine” di Schiera, che sono l’anima del testo di Licata, originariamente interpretato da Giorgio Li Bassi e oggi arricchito con le musiche e i canti di Costanza Licata, che prolunga in scena l’impegno e la memoria del padre Salvo.

ph © rosellina garbo 2017
ph © rosellina garbo 2017
ph © rosellina garbo 2017
ph © rosellina garbo 2017

 

  • gen
    10
    mer
    ore 21:00
  • gen
    11
    gio
    ore 21:00
  • gen
    12
    ven
    ore 17:30
  • gen
    13
    sab
    ore 17:30
  • gen
    14
    dom
    ore 21:00
  • gen
    16
    mar
    ore 17:30
  • gen
    17
    mer
    ore 21:00
  • gen
    18
    gio
    ore 21:00
  • gen
    19
    ven
    ore 17:30
  • gen
    20
    sab
    ore 17:30
  • gen
    21
    dom
    ore 21:00
Iscriviti alla
newsletter!
iscriviti